30/07/2021

A caccia di opportunità nel reddito fisso

di Advisor Professional

La News

L’attuale contesto di mercato post pandemia solleva seri interrogativi tra gli investitori in merito al potere di diversificazione del reddito fisso e al suo potenziale di rendimento. Il team di Schroders analizza l’universo del fixed income per capire se ci sono opportunità in futuro.

 

“Abbiamo mantenuto un orientamento negativo sulla duration”, dichiara Keith Wade, Chief economist e strategist di Schroders. “Sebbene le valutazioni siano leggermente migliorate a fronte del recente rialzo dei rendimenti obbligazionari, restano onerose.

Continuiamo a ritenere che i rendimenti potrebbero aumentare ancora, alla luce del rimbalzo della crescita globale e del potenziale inasprimento delle condizioni di liquidità da parte delle banche centrali, e in particolare della Fed”.

 

“Abbiamo assunto un assetto negativo sul credito IG USA e rivisto al ribasso il giudizio sul credito IG europeo, passando alla neutralità”, afferma Tina Fong, Strategist di Schroders. “Nonostante un contesto tecnico più solido, sostenuto dalla politica della BCE, gli spread creditizi restano contenuti e quindi le valutazioni appaiono sempre più elevate.

Inoltre, abbiamo rivisto al ribasso il giudizio sulle obbligazioni USA indicizzate all’inflazione passando alla neutralità”.

 

“Deteniamo un giudizio appena positivo sui mercati high yield europei e statunitensi, determinato principalmente dal miglioramento degli utili societari e dalla conseguente riduzione della leva”, sottolinea Wade.

“Quanto al mercato HY europeo, i fondamentali appaiono più solidi alla luce di un minor indebitamento e di una migliore copertura degli interessi. Nonostante l’accelerazione nella somministrazione dei vaccini, la mancanza di programmi coordinati per la ripresa fiscale accresce le probabilità di un futuro aumento dei tassi di default”, aggiunge l’economist.

 

“Per quanto riguarda il debito emergente denominato in USD, confermiamo la view positiva ma crediamo occorra monitorare fattori importanti quali il deterioramento fiscale e il livello dei tassi reali, al momento favorevoli”, spiega Fong che aggiunge “Abbiamo ridotto l’esposizione al credito sovrano high yield dei paesi emergenti data la recente contrazione degli spread.

Guardiamo ancora con favore al credito corporate emergente di qualità più elevata e ai titoli sovrani emergenti HY per via di valutazioni più interessanti”.

 

“Il rischio di tapering negli USA rappresenta ancora un ostacolo per la performance delle obbligazioni emergenti in valuta locale.

Tuttavia il quadro fondamentale dell’America Latina è migliorato, grazie alle solide prospettive di crescita e alle campagne vaccinali, nonché agli effetti derivanti dai pacchetti di stimoli statunitensi”, conclude Fong.

Visita il corner
Il tuo asset manager internazionale. Da oltre 200 anni.
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • schroders last.jpg
    Impact investing: asset class sempre più mainstream
  • scheroders last.jpg
    Settore immobiliare, i dividendi verdi sono una via d’uscita
  • scheroders-laast.jpg
    Infrastrutture digitali: opportunità d’investimento nei mercati emergenti