09/06/2021

Convinzioni solide, ma essere preparati agli imprevisti

di Advisor Professional

La News

“Oggi l’attività economica globale è ancora in grande affanno, e lo sarà almeno finché le campagne vaccinali non permetteranno di venire a capo della pandemia. Allo stesso tempo i timori sull’inflazione aumentano, l’indebitamento del sistema ha raggiunto livelli senza precedenti e i governi e le Banche centrali continuano ad agire come se non ci fossero limiti alla loro azione, mentre i mercati azionari sono saliti a livelli record”.

Così Didier Saint-Georges, membro del Comitato d’Investimento Strategico di Carmignac.

 

Ma quanto potrà durare ancora, alla luce soprattutto di quotazioni borsistiche decisamente elevate?

È sufficiente aver fiducia nelle banche centrali per continuare a rimanere investiti nel comparto azionario?

Oppure è il momento di ritirarsi dai mercati finanziari e parcheggiare in banca tutta la liquidità così ottenuta (sapendo però in questo modo di rinunciare alla crescita del capitale)?

 

“L’alternativa è semplicemente quella di affrontare questa realtà complessa e la nostra esperienza ci insegna che la complessità si può gestire - spiega Saint-Georges - Molti operatori di mercato non hanno un’adeguata prospettiva storica, anzi la maggior parte ha sempre vissuto in un periodo di tassi di interesse in costante calo e col favore di mercati azionari rialzisti.

Sono davvero pochi gli investitori che si sono cimentati con lunghi periodi di incertezza.

Gestendo da oltre trent’anni un fondo come Carmignac Patrimoine abbiamo imparato ad affrontare molte situazioni difficili, dal crollo di Wall Street del 1987 al crash obbligazionario del 1994, dallo scoppio della bolla internet del 2000 alla crisi del 2008.

E anche l’anno scorso abbiamo dovuto anticipare il futuro, sulla base di quanto stava accadendo in Cina, e pensare velocemente a come avrebbero potuto reagire dapprima i governi e poi i mercati”.

 

Lo scenario attuale rimane di tassi forzatamente bassi, di governi che cercano di far ripartire le economie e di banche centrali impegnate a tener sotto controllo inflazione da una parte e curva dei rendimenti dall’altra.

“In quest’epoca così incerta, il nostro approccio si basa su tre convinzioni.

Innanzitutto puntare solo sulla ripresa economica non basta, serve investire in società capaci di trarre vantaggio dalle principali tendenze di lungo termine e rimanere saldi sulle convinzioni forti costruite su singoli titoli.

Oggi individuiamo molte opportunità in Cina, principalmente nel settore healthcare. Ma anche negli Stati Uniti, in molti comparti dell’universo tecnologico, dove sono ancora in corso profonde trasformazioni, e in Europa, che conta molte società con potenziale elevato, in particolare nei settori dei beni di consumo.

 

Poi, proteggere i nostri investimenti da una possibile impennata dei tassi di interesse statunitensi, che inevitabilmente coinvolgerebbe l’Europa.

 

Infine, avere una mentalità aperta: ci saranno sorprese sia positive sia negative: non si può prevedere tutto, ma si deve essere preparati”.

 

Ascolta qui sotto la riflessione di Didier Saint-Georges con sottotitoli in italiano.

 

 

 

 

Carmignac Patrimoine – A EUR Acc: Periodo minimo di investimento consigliato: 3 anni. Scala di rischio: 4. Scala di rischio del KIID (Documento contenente le informazioni chiave per gli investitori). Il rischio di livello 1 non indica un investimento privo di rischio. Questo indicatore può variare nel tempo.

 

Principali rischi del Fondo

AZIONARIO: Le variazioni del prezzo delle azioni, la cui portata dipende da fattori economici esterni, dal volume dei titoli scambiati e dal livello di capitalizzazione delle società, possono incidere sulla performance del Fondo. TASSO D'INTERESSE: Il rischio di tasso si traduce in una diminuzione del valore patrimoniale netto in caso di variazione dei tassi. CREDITO: Il rischio di credito consiste nel rischio d'insolvibilità da parte dell'emittente. CAMBIO: Il rischio di cambio è connesso all'esposizione, mediante investimenti diretti ovvero utilizzando strumenti finanziari derivati, a una valuta diversa da quella di valorizzazione del Fondo.

L'investimento nel Fondo potrebbe comportare un rischio di perdita di capitale.