14/04/2021

Obbligazioni sostenibili: tutto quello che c’è da sapere

di Advisor Professional

La News

Le obbligazioni sostenibili, negli ultimi anni, hanno conseguito risultati lusinghieri. Dr. Volker Schmidt, Senior Portfolio Manager in Ethenea, ricorda che lo stesso governo tedesco ha evidenzia come il green Bund è stato utilizzato come catalizzatore per far confluire maggiori investimenti verso un'economia rispettosa dell'ambiente.

 

Secondo i dati forniti dal Ministero delle Finanze tedesco, l'emissione ha riscosso grande successo e le sottoscrizioni sono state ben superiori al volume di emissione del titolo green tedesco.

Le richieste, nello specifico, hanno superato i 33 miliardi di euro a fronte di un importo emesso pari a 6,5 miliardi di euro. Questi numeri, però, collocano la Germania “in ritardo” rispetto agli standard europei.

La Francia, ad esempio, emette titoli di Stato green sin dall'inizio del 2017 e la Polonia è addirittura attiva in questo segmento da fine 2016.

 

Aumento delle emissioni ESG, in mld. di USD

 

Dalla casa di gestione evidenziano come i green bond societari continuano a guadagnare terreno. Dal 2017 al 2020 il controvalore complessivo di questi titoli è salito da 178 miliardi di euro a oltre 400 miliardi di euro.

 

Volgendo lo sguardo al futuro le previsioni sono rosee. Si prevede, infatti, non solo che nel 2021 i volumi di emissione raggiungeranno, per la prima volta, 500 miliardi di euro ma anche la gamma dei settori interessati si amplierà così come i temi finanziati dalle emissioni.

 

Schmidt sottolinea come vadano fatte delle distinzioni anche all'interno delle tematiche improntate alla sostenibilità. Vi sono tre tipologie di obbligazioni sostenibili:

Green bond: i proventi vengono utilizzati esclusivamente per finanziare progetti ecologici idonei ad esempio protezione del clima e conservazione delle risorse naturali.

 

Social bond: i proventi sono vincolati al finanziamento di progetti sociali idonei ad esempio potenziamento delle infrastrutture in paesi in via di sviluppo. L'emittente di social bond più importante è l'Unione Europea nel quadro del suo programma SURE, che finanzia misure volte a ridurre la disoccupazione causata nell'UE dalla pandemia e a mitigarne gli effetti.

 

Obbligazioni legate alla sostenibilità (Sustainability-linked bond - SLB): non sono vincolati a un determinato progetto di sostenibilità e i proventi possono anche essere utilizzati per obiettivi aziendali di carattere generale.

L'emittente si impegna a soddisfare determinati indicatori essenziali di prestazione relativi a criteri di sostenibilità ambientale, sociale e di governance. Il mancato raggiungimento degli obiettivi comporta pagamenti aggiuntivi per lo più sotto forma di cosiddette cedole step-up.

La BCE, che ha sempre acquistato green bond e social bond, ha cambiato registro iniziando a comprare questo tipo di titoli, ma solo se i relativi indicatori essenziali di prestazione sono in linea con gli obiettivi di sostenibilità delle Nazioni Unite. 

 

Prima di effettuare qualsiasi investimento è importante assicurarsi, quindi, che un'emissione finanzi progetti che forniscono contributi misurabili in ambiti come quello ambientale e appurare se l'emittente si è posto obiettivi che avrebbe comunque raggiunto nel corso del tempo.