Un miliardario spesso non è che un povero uomo con tanti soldi. Aristotele Onassis
avatar

28/01/2019

Mercati robusti nonostante le incertezze

di Advisor Professional

La News

L'ultima settimana ha prodotto nuovi dati economici che ancora una volta indicano un rallentamento dell'economia. I mercati si sono dimostrati comunque particolarmente resilienti anche grazie a primi numeri relativi ai risultati aziendali del quarto trimestre 2018.

 

Il Fondo Monetario internazionale ha rivisto a ribasso le sue previsioni di crescita alla luce di diversi fattori:

1) Condizioni economiche più deboli nella seconda metà del 2018;

2) Tensioni commerciali tra Stati Uniti e Cina;

3) Un calo più deciso della crescita cinese che per quest'anno è prevista al 6,2%.


Per la crescita globale si prevede un tasso di crescita del +3,5% per il 2019, in calo di 0,2 punti percentuali e del +3,6% per il 2020 (in calo dello 0,1). Le previsioni di crescita dell'eurozona sono state confermate al + 1,7% nel 2020, ma sono state ridimensionate all'1,6% quest'anno a causa del rallentamento in Germania e in Italia.

A ciò si aggiunge il fatto che anche i dati cinesi hanno confermato il rallentamento dell'economia del dragone, definendolo, tuttavia, "controllato". Il PIL è cresciuto del 6,4% nel quarto trimestre, al ritmo più basso dal 2009. Gli investimenti hanno comunque tenuto a dicembre, le vendite al dettaglio sono aumentate e la produzione industriale ha registrato un rimbalzo. Alcuni indicatori hanno confermato che lo stimolo di Pechino stava iniziando a dare frutti ancorchè modesti, con il settore delle costruzioni e la produzione di cemento che hanno registrato una crescita lievemente superiore alle aspettative.

Prosegue, intanto, la saga dei colloqui commerciali: il segretario commerciale degli Stati Uniti Wilbur Ross ha cercato di moderare le aspettative del mercato per la riunione USA-Cina della settimana in corso. Ha, infatti, affermato che entrambe le parti erano ancora lontane dal trovare un accordo e che c'erano poche possibilità che si sarebbe raggiunto proprio in questo incontro.

I mercati si sono dimostrati comunque particolarmente robusti nonostante l'incertezza della Brexit, lo shutdown degli Stati Uniti e i negoziati commerciali. Consideriamo questo come un segno del fatto che stanno gradualmente superando la fase di eccessivo pessimismo dello scorso anno.

Per leggere il contenuto completo a cura di Edmond de Rothschild Asset Management clicca QUI.

 

#weekly+update vuoi saperne di più? Clicca qui!

CONTENUTI CORRELATI:
  • Il glossario dei Btp
    28/01/2019 Il glossario dei Btp I Btp, i Buoni del Tesoro Poliennali, sono obbligazioni a medio-lungo termine collocati sul mercato dal MEF del nostro Paese in media due volte al mese. Nonostante il suo funzionamento possa apparire semplice agli addetti ai lavori spesso i clienti finali faticano a comprenderlo. Ecco il dizionario da mostrar loro di Pictet AM.
  • Drammaticamente divisi
    28/01/2019 Drammaticamente divisi È necessario unirsi, non per stare uniti, ma per fare qualcosa insieme. (Johann Wolfgang Goethe, scrittore, poeta e drammaturgo tedesco, Francoforte sul Meno, 28 agosto 1749 – Weimar, 22 marzo 1832...
  • Impact Investing: oltre la sostenibilità
    25/01/2019 Impact Investing: oltre la sostenibilità Impact investing. Negli ultimi mesi quest’espressione è ricorsa spesso, dai corridoi passando per le sale riunioni delle principali banche di investimento, fino a giungere alle orecchie dei risparmiatori. Gli esperti di Credit Suisse spiegano perché la società svizzera abbia storicamente scelto di posizionarsi come leader in questo segmento...
DALLO STESSO PARTNER:
  • analyse-de-marche-10.jpg
    18/02/2019 Mercati: ritorna l'ottimismo advisorprofessional Gli asset rischiosi hanno visto un rialzo all'inizio della settimana una volta che gli investitori cinesi sono tornati ai loro desk dopo una settimana di festa per il Nuovo Anno. Il sentiment positivo degli investitori è stato rinforzato da indicazioni sul fatto che Donald Trump potrebbe essere in procinto di cedere un po' di terreno nell'ambito delle negoziazioni commerciali e del budget statunitense...
  • analyse-de-marche-11.jpg
    11/02/2019 Mercati: debolezza temporanea dopo il rally advisorprofessional Dopo un deciso rally nel mese di gennaio, gli asset rischiosi sono divenuti più volatili e hanno chiuso la settimana in ribasso dopo che Washington ha affermato che non c'era motivo per cui Donald Trump incontrasse Xi Jinping prima del primo marzo, deadline in cui le nuove tariffe entreranno in vigore...
  • analyse-de-marche-12.jpg
    04/02/2019 Mercati: la Fed fa volare gli asset rischiosi advisorprofessional Gli asset rischiosi hanno realizzato ulteriori guadagni dopo che la Fed ha deciso ufficialmente di adottare un atteggiamento molto più neutrale. Ora, infatti, sarà "paziente" per quanto riguarda i rialzi dei tassi d'interesse e, in base a quanto dichiarato, ridurrà le dimensioni del suo bilancio più lentamente delle attese...