27/09/2018

Effetto butterfly: come coglierlo con la strategia Buffett

di Advisor Professional

La News

Il nuovo spaventa sempre, specie quando si parla di mercati finanziari. E gli investitori ne danno prova ogni volta: quando entra in scena una nuova realtà, gli animi tendono a farsi più nervosi, aprendo, per i cuori più impavidi, nuove opportunità d'investimento. “Jump in when there’s blood on the streets” direbbe qualche noto guru del trading: è questo il momento di saltare?

 

 

La regola "banche centrali"

Dalla crisi finanziaria globale, la politica monetaria è stata il fattore principale che ha spostato e determinato i prezzi di mercato. Ora che la Fed, prima tra le altre, sta cambiando direzione, le tenderanno a cambiare. 

Ash Alankar, Responsabile Global Asset Allocation di Janus Henderson Investors, ritiene che quando gli istituti centrali iniziano a fare un passo indietro, altre forze tendono ad intensificarsi, rendendo i mercati multidimensionali.

 

 

I nuovi rischi all'orizzonte

Tra i nuovi rischi all’orizzonte, ha argomentato l’esperto, quelli geopolitici, commerciali e demografici dominano la scena. Un ambiente più diversificato in termini di aleatorietà, gli investitori si trovano obbligati a riflettere più a fondo su dove potrebbero dirigersi i mercati.

Quando il contesto cambia e le certezze vengono meno, anche la più piccola notizia può creare disagio, con conseguente risposta significativa da parte dei mercati. Conseguenza? Violenti movimenti ed elevato nervosismo nella psiche degli investitori.

 

 

Storia di un passato rivelatore

Uno scenario di tensione si è manifestato vividamente il 5 febbraio 2018, quando l'indice di volatilità del CBOE, che misura la futura volatilità implicita per l'S&P 500, si è improvvisamente alzato di 20 punti, a livello 37, dopo una media di 11 nei precedenti 12 mesi.

Passando al contesto europeo, la mancanza di convinzione è stata nuovamente causa dei movimenti del 29 maggio 2018, quando i rendimenti dei titoli biennali italiani sono saliti di 1,86 punti percentuali, dopo che il presidente, Sergio Mattarella, ha posto il veto alla nomina del ministro delle finanze, gettando temporaneamente nel cestino i progetti per un nuovo governo di coalizione.

Un terzo esempio arriva dalla Turchia: dall'8 al 17 agosto, le azioni statunitensi e giapponesi hanno avuto una corsa sfrenata, svendendo e rimbalzando bruscamente sul malessere turco e sulle paure di potenziale contagio.

 

 

Reazioni frenetiche e il caos regna

Tali reazioni ricordano il principio più noto della teoria del caos, secondo cui l'ala di una farfalla in Africa può scatenare uno tsunami nel Pacifico. L'effetto butterfly è l'idea che un piccolo cambiamento nelle condizioni possa portare a gravi differenze nei risultati è il segno distintivo dell'instabilità.

 

 

“Jump in when there’s blood on the streets”

Sebbene uno scenario in cui dominano tensioni e nervosismi possa rappresentare un'opportunità per coloro capaci di filtrare i rumors e seguire i consigli di Warren Buffett (salta in sella al mercato quando le strade iniziano a svuotarsi), riuscire ad interpretare con chiarezza il mercato finanziario di oggi richiede uno sforzo che va oltre il pensare all'attività delle banche centrali.

 

 

L'analisi delle opzioni: S&P500 sì, Europa no

Poiché i rischi diventano più sfaccettati e meno reattivi al supporto delle banche centrali, anche le strategie di valutazione devono evolversi. I prezzi delle opzioni mostrano una preferenza chiara e sostanziale per l'indice S&P 500 rispetto a qualsiasi altro comparto azionario, con una netta avversione per le azioni europee.

Sempre l’analisi delle opzioni rivela una potenziale maggiore volatilità per l’equity in Europa rispetto a quello statunitense.

Imparare a lasciare andare la propria dipendenza dalla politica delle banche centrali come guida assoluta del comportamento e abbracciare un nuovo e più complesso paradigma di mercato è un processo carico di rischi sconosciuti, che potrebbe togliere agli investitori quelle poche certezze costruitesi nel tempo, offrendo però nuove opportunità di posizionamento

 

In tempi turbolenti, le farfalle domineranno (a patto che sopravvivano).

 

 

L'approfondimento completo in lingua inglese è QUI disponibile.