07/12/2022

ETF: ecco perché non se ne può fare a meno

La News

“La quantità di innovazioni nel settore degli ETF negli ultimi anni è stata impressionante.

Alcuni ETF sono stati concepiti specificamente per rispondere a determinati fattori di rischio. Sono state inoltre applicate diverse tecniche di costruzione per evitare alcuni degli inconvenienti degli indici tradizionali ponderati per capitalizzazione.

Gli ETF supportano gli investimenti sostenibili. Il settore è ormai consolidato”.

 

Così gli esperti di Credit Suisse AM riassumono l’evoluzione degli ultimi anni del settore degli ETF. Che sono ormai diventati uno strumento imprescindibile per tutte le varie categorie di investitori.

Del resto, presentano caratteristiche adatte per quasi tutti gli operatori, con un mix insostituibile di tecnologia, bassi costi, trasparenza e liquidità.

 

“Ci sono investitori che desiderano negoziare un indice frequentemente. Ci sono anche quelli che vogliono acquistare e conservare” elencano gli esperti.

“Ci sono poi gli investitori istituzionali, come i portfolio manager che desiderano orientare tatticamente la propria asset allocation o creare un’esposizione in modo rapido e conveniente in una determinata area del mercato.

Gli ETF possono anche essere utilizzati dai team multi-asset come elementi costitutivi di strategie di asset allocation o risk allocation”.

 

A tutto questo va poi aggiunto il canale dei robo advisor, un settore che sta prendendo sempre più piede (a partire dagli Stati Uniti) che potranno attrarre ulteriori afflussi significativi.

“E questo potrebbe innescare la concorrenza tra i fornitori di ETF, che a sua volta potrebbe portare a una maggiore innovazione e scelta per gli investitori” intervengono da Credit Suisse.

 

Infine, il capitolo ESG, che in Europa rappresenta ormai una importante forza motrice per il comparto: a fine 2021 quasi un quarto di tutti i patrimoni gestiti investiti in ETF è in strategie che supportano gli investimenti sostenibili.

Inoltre, il 60% dei nuovi afflussi in ETF è confluito in ETF legati a investimenti sostenibili.

“Una delle tendenze più interessanti emerse è l’uso degli ETF nell’ambito degli investimenti sostenibili” confermano da Credit Suisse AM.

“Gli ETF possono essere utilizzati per seguire in modo efficiente i punteggi ESG solidi.

Anche la costruzione quantitativa del portafoglio si implementa facilmente con gli ETF.

Di conseguenza, negli ultimi anni abbiamo assistito a un aumento vertiginoso dei prodotti a tema ESG e dei prodotti con integrazione ESG”.

Visita il corner
Credit Suisse Asset ManagementGeneriamo valore. Per te.
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • 84245664_m.jpg
    Puntare sulle infrastrutture tradizionali e innovative
  • 193170071_m.jpg
    Bond emergenti in valuta forte per alti rendimenti
  • 189067209_m.jpg
    Azioni e bond, come muoversi nel nuovo anno