01/12/2022

Focus sui trend di lungo periodo

La News

Gli investitori hanno la tendenza a ricordarsi maggiormente le fasi più critiche e turbolente rispetto alle fasi di crescita. Questi ricordi insidiosi li spingono a compiere gesti irrazionali che li portano ad allontanarsi dai marcati. Carlo Benetti, Market Specialist di GAM Investments, spiega perché è importante essere pazienti ed investire in un’ottica di lungo termine.

 

La nostra memoria è imperfetta e spesso ci spinge a dimenticare fatti negativi che ci hanno segnato particolarmente. Ma qual è la memoria dei mercati? Esiste sicuramente una memoria a breve termine. Gli investitori registrano e reagiscono ai dati dell’inflazione, dei nuovi occupati, ricordano le parole dei banchieri centrali, si adeguano ai nuovi scenari. Tutt’altra faccenda l’esistenza di una memoria a lungo termine dei prezzi.

 

Venne ipotizzata per la prima volta agli inizi dello scorso secolo, quando Louis Bachelier, contemporaneo di Proust, discusse la teoria della speculazione nella sua tesi di dottorato e dove per la prima volta venne formulata l’idea della “Random Walk”, la passeggiata causale che rende impossibile prevedere oggi cosa accadrà in borsa domani.

 

Benetti sottolinea che “la parte cruciale del lavoro di Bachelier, è legata alla tesi secondo cui le oscillazioni dei prezzi siano imprevedibili nel breve periodo ma seguano un modello di frequenza stabile nel lungo termine. Tuttavia, accade però che nella realtà gli eventi estremi siano più frequenti di quanto ipotizzato”.

 

Nello scenario attuale, le banche centrali hanno espresso l’intenzione di voler continuare ad alzare i tassi di interesse per contenere l’inflazione. La portata e la velocità degli interventi dipenderà dall’abbassamento dell’inflazione. In altre parole, le decisioni verranno prese di volta in volta.

 

In Europa, grazie ai sostegni fiscali disposti dai governi, le probabilità di cadere in una severa recessione nei prossimi mesi si riducono. Restano invece cupe le prospettive per l’economia dell’Eurozona nel 2023, le attese sono di una contrazione della produzione di -0,1% rispetto alle stime precedenti di un +2,3%.

 

Il mercato obbligazionario, di tutti il più grande e il più liquido, sta dando segnali importanti: la curva invertita negli Stati Uniti segnala che la Fed sta forse esagerando e rischia di rendere la recessione quasi inevitabile.

 

“Al centro delle scelte di investimento c’è la memoria dell’investitore”, spiega Benetti. “Il ricordo dell’importanza dei fondamentali e degli obiettivi di investimento non riaffiora quasi mai dolcemente e il pessimismo spinge gli investitori ad allontanarsi dai mercati”.

 

Non mancano elementi favorevoli che arrivano, sorprendentemente, dalla Cina, grazie al piano di riapertura e dai segnali di distensione con gli Stati Uniti.

 

L’attenzione resta alle azioni, favorite da valutazioni storicamente interessanti, il “libera tutti” sarà però dato dal picco dei tassi d’interesse che non dovrebbe essere lontano. Gli investitori devono farsi trovare pronti.

 

Come scrisse Proust in una sua ricerca, la memoria accompagna i risparmiatori nel loro percorso di iniziazione e apprendimento dei corretti comportamenti finanziari. Tuttavia, i ricordi degli investitori tendono ad essere di breve termine. La maggior parte delle persone non riesce a “costruire un intervallo temporale ancorato saldamente al passato e proiettato nel futuro”.

 

Concludendo, secondo Benetti, se si rimane focalizzati in un intervallo di tempo più ampio, gli accadimenti dei mercati nel breve periodo non ci toccano e si riesce a prestare maggior attenzione “alle tendenze sul medio e lungo termine e i punti di non ritorno”. Questo approccio non aiuterà i risparmiatori a diventare ricchi ma sicuramente più giudiziosi e, quindi, ad evitare di impoverirsi.

Visita il corner
GAM è una delle maggiori società mondiali indipendenti dedicate esclusivamente alla gestione patrimoniale.
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • 163033380_m.jpg
    Tesla e il paradosso di Icaro
  • storm-g27338ed18_1280.jpg
    Metti un cat bond in portafoglio
  • 10590309_m.jpg
    Guardare ai mercati dalla prospettiva “salite-pause-salite”