11/08/2022

I tre temi chiave di mercato

La News

“La Grande Moderazione, ovvero una fase di crescita e inflazione costanti, è alle spalle e sarà probabilmente sostituita da un nuovo regime di mercato caratterizzato da elevata volatilità”.

Così dal BlackRock Investment Institute di BlackRock.

 

Sul versante strategico indica tre driver che guideranno e influenzeranno mercati e investimenti.

 

Prepararsi alla volatilità. In un nuovo regime caratterizzato da maggiore volatilità e inflazione più elevata, il mercato del credito è tornato appetibile, soprattutto in Europa ora che l’era dei tassi negativi è prossima alla fine. Passiamo quindi a un sovrappeso sul credito e prevediamo che i timori di recessione indurranno gli investitori a puntare su titoli di qualità maggiore nelle varie asset class.

 

Convivere con l’inflazione. A nostro avviso i policymaker alla fine accetteranno di convivere con l’inflazione e non alzeranno i tassi tanto quanto si attende il mercato. In un contesto di inflazione elevata preferiamo avere un approccio selettivo sulle azioni e puntare sulle obbligazioni indicizzate all'inflazione.

 

Posizionarsi per net zero. A nostro avviso il nuovo regime sarà caratterizzato da una transizione accidentata verso un contesto net zero e crediamo che gli investitori debbano iniziare a preparare i portafogli a questo mondo. Preferiamo puntare su società che hanno in essere piani di transizione credibili e hanno stabilito precisi obiettivi di decarbonizzazione, ad esempio in termini di energie pulite, nonché su società che contribuiscono a finanziare il percorso verso zero emissioni.

 

Anche dal punto di vista tattico il nuovo regime incide sulle valutazioni: “Non ci sembra che i prezzi di azioni e obbligazioni riflettano già tale svolta. La maggiore volatilità acuisce infatti le anomalie di prezzo sui mercati, un fattore di cui teniamo conto nelle nostre view tattiche” spiegano dal BII.

 

Come vi state muovendo sul versante azionario? “Abbiamo più volte ridotto il rischio da inizio anno e lo stiamo facendo anche ora. Siamo passati al sottopeso sulle azioni dei mercati avanzati.

Il rischio che la Fed attui un inasprimento eccessivo ci sembra in aumento e ci attendiamo quindi che la crescita entri in una fase di stallo e secondo noi le stime di utili sono troppo ottimistiche.

L’eccezione è rappresentata dal Giappone: in questo caso siamo neutrali sull'azionario poiché la politica monetaria è ancora espansiva e le distribuzioni agli azionisti sono in aumento”.

 

E invece su quello obbligazionario? “Intendiamo passare inoltre a una sovraesposizione al credito poiché preferiamo assumerci rischi in quest’ambito e non tanto sul mercato azionario.

Questo perché gli azionisti sono adeguatamente ricompensati per la detenzione di titoli creditizi. La maggior parte degli asset Fixed Income rende il 4% o più per la prima volta negli ultimi dieci anni.

Restiamo sottoesposti ai Treasury USA a lunga scadenza dato l’aumento del premio a termine.

Sovrappesiamo i bond indicizzati all’inflazione e abbiamo una predilezione per l’Area Euro.

Al momento deteniamo una sovraponderazione sui Gilt britannici alla luce dei toni progressivamente più accomodanti della Bank of England”.

Visita il corner
BlackRock, società di risparmio gestito indipendente, ha un'unica responsabilità: quella verso i suoi clienti.
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • 44092248_m.jpg
    In Europa recessione più profonda che negli Stati Uniti
  • 43693592_l.jpg
    Mantenere rischi ridotti
  • 85331643_m.jpg
    Recessione prolungata in Europa: le previsioni di BlackRock