05/07/2022

L’Asia gioca un ruolo cruciale in portafoglio

La News

Con l’impennata dei prezzi che ha causato un rallentamento della crescita, le iniziative politiche di governi e banche centrali dell'area Asia-Pacifico sono state più prudenti e meno propense al sostegno artificiale dei mercati.

 

Secondo Ken Akintewe, Head of Asian Sovereign Debt, abrdn, le società asiatiche giocheranno un ruolo di importanza sempre maggiore all’interno dei portafogli degli investitori.

 

I governi e le aziende asiatiche hanno a disposizione capitali enormi con cui affrontare la transizione energetica.

L’esperto ritiene che gli investitori debbano dare maggiore importanza all'innovazione tecnologica delle aziende asiatiche finalizzata alla risoluzione dei problemi mondiali legati all’emergenza climatica. Alcune aziende, in particolare in Cina, stanno lavorando duramente alla riduzione dei costi dell'idrogeno verde.

 

Manteniamo una visione ottimista – spiega Akintewe - perché l'unico modo per risolvere i problemi che affliggono il nostro pianeta è che paesi come la Cina facciano dei progressi di sostenibilità e che spingano verso la transizione green”.

 

“Vogliamo, infine, vedere il potere del capitalismo e dell'innovazione puntare alla transizione energetica globale.

La Cina continuerà a giocare un ruolo fondamentale per abbassare i costi delle tecnologie, ma ciò avverrà nel lungo termine. Nel frattempo i paesi più poveri avranno bisogno di supporto”.

 

I mercati emergenti sono un universo molto ampio e ricco di opportunità. Tuttavia, gli investitori devono scegliere le aree che si dimostrano più solide e resilienti.

 

Le forze che attualmente appaiono inflazionistiche potrebbero essere disinflazionistiche in futuro. Quando i prezzi delle materie prime crolleranno, l’Asia in qualità di grande importatore, ne trarrà beneficio.

 

“A ogni modo, gli investitori devono proiettarsi nel lungo termine”, aggiunge l’esperto. “Tra le società asiatiche, le aziende che basano le loro attività sullo sfruttamento di materie prime e combustibili fossili stanno registrando risultati positivi. Di contro, le valutazioni delle aziende attive nelle energie rinnovabili si sono rivelate, talvolta, negative”.

 

In conclusione, Akintewe sottolinea che “gli investitori dovranno affrontare uno scenario incerto e ricco di insidie. Dal punto di vista del portafoglio, le strategie volte alla gestione dell'inflazione e della volatilità rimangono attraenti nel breve termine”.

Visita il corner
Abrdn è un asset manager globale impegnato a creare valore a lungo termine per la clientela. Con oltre 1.000 professionisti degli investimenti, gestisce patrimoni di clienti in circa 80 paesi e oltre 40 uffici in tutto il mondo, tutto ciò consente alla società di essere vicina ai propri clienti e ai mercati in cui investe.
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • 133215659_m.jpg
    Asia: investire nelle aziende innovative del futuro
  • 46379392_m.jpg
    Tre small cap che fanno la differenza
  • emerging1.jpg
    Gli effetti dell’inflazione sul debito Emergente