16/05/2022

Prematuro spostarsi verso gli asset rischiosi

La News

“Il nostro posizionamento difensivo e anticiclico rimane corretto: la crescita del Pil Usa ha nettamente sorpreso al ribasso.

Gli Stati Uniti sono meno esposti ai rischi del conflitto rispetto all’Europa, ma il mix di aumento dei prezzi delle materie prime e dei rendimenti obbligazionari e del dollaro deprimerà inevitabilmente la produzione manifatturiera”.

Così Michele Morganti, Senior Strategist di Generali Insurance Asset Management.

 

In Europa la crescita del primo trimestre è stata positiva, ma quella del secondo e terzo appare già debole.

 

Come comportarsi in prospettiva, con i mercati che stanno già prezzando un aumento di 275 punti base dei tassi Usa da parte della Fed? Siamo già al “bottom”?

“Molte delle brutte notizie sono state ormai già prezzate, sia in termini di pessimismo sia di correzione della politica monetaria, tuttavia appare ancora prematuro spostarsi verso gli asset rischiosi” avvisa Morganti.

 

La view su azioni, bond e sui mercati finanziari nel complesso è nel podcast qui sotto.

 

 

 

Visita il corner
Generali Investments, tra i maggiori attori nell'Asset Management in Europa, con un modello di business fondato sulla specializzazione e sulla piattaforma Multi-Boutique
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • titoli.jpg
    I titoli di Stato italiani ed europei attraggono gli investitori
  • 8828712_m.jpg
    È prematuro spostarsi verso asset rischiosi
  • 30460983_m.jpg
    Obbligazionario, ecco dove c’è valore