20/01/2022

Puntare sull’ high yield per ottenere rendimenti

La News

L’obiettivo di un gestore di portafoglio è quello di massimizzare il rapporto tra rendimento e rischio. Per riuscire a raggiungerlo occorre gestire il rischio e trovare grandi o piccole opportunità.

Secondo Seth Meyer, Gestore di Portafoglio in Janus Henderson, nel 2022 sarà indispensabile affidarsi a una gestione attiva per essere in grado di remunerare con successo gli investitori. Per comprendere meglio cosa ci aspetterà in futuro occorre volgere, per un attimo, lo sguardo al passato. La prima cosa che salta all’occhio in questo esercizio è che nel secondo semestre del 2020 gli investitori obbligazionari hanno cercato di fare il pieno di rischio di credito societario.

Il gestore di portafoglio sostiene che questo tipo di opportunità ha già abbondantemente distribuito i suoi dividendi nel 2021. Nel 2022 gli spread delle obbligazioni societarie investment grade potrebbero ulteriormente ridursi e se questa ipotesi fosse confermata tale contrazione potrebbe risultare di entità modesta. In caso contrario, il loro rendimento relativamente esiguo non offrirebbe una performance degna di nota in relazione alla tolleranza al rischio richiesta dall’investimento nel segmento investment grade.

Secondo Meyer, l’economia statunitense e alcuni segmenti dell’universo obbligazionario godranno di ottima salute in futuro. Per quanto riguarda l’utile per azione, il consensus segnala una crescita per l'indice S&P 500 vicina al 7,5% per i prossimi 12 mesi. Storicamente, le obbligazioni societarie hanno registrato buone performance durante la fase iniziale del ciclo di inasprimento monetario della Federal Reserve statunitense.

Ma se in passato il credito societario investment grade si è ben comportato durante la fase iniziale dei cicli di inasprimento, il mercato high yield ha prodotto risultati ancora più apprezzabili. Gli spread delle obbligazioni high yield, così come quelli relativi alle obbligazioni societarie investment grade, potrebbero aver già incorporato nei prezzi buona parte delle notizie positive.

Il gestore di portafoglio ritiene che il profilo di rischio/rendimento di tale asset class continuerà a essere una nota positiva in un panorama in cui le obbligazioni societarie e i titoli di Stato offrono rendimenti modesti e spread ridotti.

Nel panorama dell’high yield, infatti, ci sono maggiori possibilità che la volatilità provenga da fattori macroeconomici esterni e non tanto da timori legati a un singolo settore o a una determinata società. Nel 2022 la volatilità, inoltre, produrrà un impatto enorme sulle performance, visto il livello molto basso dei rendimenti presenti oggi in molte obbligazioni societarie.

Meyer, quindi, suggerisce un’allocazione sostanziale verso le obbligazioni e un modus operandi che includa la diversificazione preferendo i titoli con più alto rendimento.

Visita il corner
Janus Henderson Investors è stata concepita per aiutare i nostri clienti a raggiungere gli obiettivi finanziari a lungo termine
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • 10417104_m.jpg
    Strategie Properties per migliorare la frontiera efficiente
  • fed.jpg
    Il futuro dei mercati dopo la mossa della Fed
  • 28233992_m.jpg
    Cogliere le opportunità nel reddito fisso