03/08/2021

La variante Delta mette paura ai mercati

di Advisor Professional

La News

Dopo i timori sul tapering irrompe la paura della variante Delta. Nelle ultime settimane l’accelerazione del numero dei contagi, in particolare in Francia e Gran Bretagna, ha fatto riaffiorare lo spettro dei lockdown. La reazione sui listini è stata violenta e generalizzata, ha interessato tutti i settori anche se i ciclici sono stati colpiti con maggior veemenza, in particolare le società legate ai trasporti e alla ristorazione che, in caso arrivassero nuove restrizioni proprio nel pieno della stagione estiva, ne verrebbero fortemente penalizzate. A rivelarlo è l’analisi di Massimo De Palma, head of multi asset team, Antonio Anniballe, portfolio manager, muti asset team e Paolo Mauri Brusa, portfolio manager, multi asset team di GAM Investments.

 

La nuova variante colpisce in misura maggioritaria i non vaccinati, pertanto con l’avanzare della campagna vaccinale, anche la diffusione del virus dovrebbe gradatamente rallentare. E allora come si spiega una tale reazione dei mercati? “Sicuramente il rischio di nuove misure restrittive, non così drastiche come quelle vissute lo scorso anno, esiste e non va sottovalutato”, sottolineano gli esperti.

 

Le pressioni inflattive in US e la discesa dei tassi della parte lunga della curva Treasury, avevano cominciato ad insinuare il dubbio in molti analisti su un possibile rallentamento dell’economia già nel 2022. Secondo gli esperti è quindi probabile che molti operatori di mercato abbiano deciso di riposizionare i portafogli scaricando un po’ di rischio azionario e aggiungendo un po’ di governativo, anche perché nel clou della stagione estiva la liquidità tende a diminuire sensibilmente.

 

I manager del team multi asset dichiarano che “a supporto dei mercati ora potrebbe arrivare la stagione delle trimestrali. In assenza di nuovi lockdown, che al momento attuale sembrano poco probabili, il reflation trade potrebbe riprendere slancio. La domanda globale si mantiene robusta e i colli di bottiglia nelle catene produttive, che negli ultimi mesi hanno rallentato l’offerta, dovrebbero gradualmente venir meno nel secondo semestre, dando nuovo impulso alla crescita economica”.

 

 

 

 

Visita il corner
GAM è una delle maggiori società mondiali indipendenti dedicate esclusivamente alla gestione patrimoniale.
Scopri di più
Le nostre ultime pubblicazioni
  • cons.jpg
    Traslare il lusso nel mondo della consulenza: come fare
  • gam-last.jpg
    Consulenza comportamentale: trasformare una perdita in un mancato guadagno
  • chip.jpg
    Semiconduttori, motore della nuova economia