22/01/2021

L'anno del Value? Ecco i settori più interessanti

di Advisor Professional

La News

Le vaccinazioni su larga scala in tutto il mondo riporteranno le economie alla normalizzazione? Ma soprattutto, quali potrebbero essere i settori che beneficeranno in maggior misura di tutto questo?

“La domanda chiave per gli investitori azionari è se le vaccinazioni di massa e un rapido calo dei nuovi casi di Covid-19 possano stimolare una rotazione verso settori ciclici, che sono posizionati per beneficiare di condizioni economiche più vicine alla normalità – mettono in chiaro Justin Thomson, Chief Investment Officer International Equities e David Giroux, Portfolio Manager, di T. Rowe Price - La spesa per beni e servizi come iscrizioni a palestre, chirurgia non urgente, cure dentistiche, parchi a tema e ristoranti è diminuita dal 50% all'80%, ma la seconda metà del 2021 potrebbe vedere una parziale inversione di tendenza.

Se il progresso delle vaccinazioni favorirà la ripresa economica, molte delle industrie gravemente danneggiate dalla pandemia potrebbero vedere i loro fondamentali migliorare rapidamente, tornando ai livelli di utili del 2019 in tempi brevi”.

 

Occorre però anche riflettere come uno spostamento degli investimenti verso i settori "perdenti" del Covid potrebbe avvenire a scapito delle industrie che molti investitori azionari hanno acquistato in modo aggressivo durante la pandemia, in particolare tecnologia, e-commerce, social media e housing.

 

“In termini di stile, una ripresa ciclica più normale potrebbe continuare a premiare il value rispetto al growth, producendo un'inversione della tendenza che aveva affermato il dominio dei titoli ad alta crescita e una dispersione senza precedenti delle performance azionarie osservate dalla crisi finanziaria globale del 2008-2009 – continuano i due manager - Segnali di rotazione sono già apparsi alla fine del 2020 in risposta alle notizie sullo sviluppo di vaccini.

Tuttavia, anche le valutazioni per molti settori "vincitori" nel corso della pandemia hanno continuato a salire, ma queste aziende potrebbero affrontare un difficile confronto sulla crescita degli utili anno su anno nel 2021”.

 

 

Due settori che potrebbero riservare sorprese positive nel corso del nuovo anno sono finanziari ed energetici.

“Per i primi l'irripidimento delle curve dei rendimenti ha migliorato i margini di prestiti netti, e le riserve accantonate per coprire le perdite previste sembrano essere maggiori del previsto.

Per quanto riguarda gli energetici, un ampio crollo della spesa in conto capitale potrebbe ridurre le forniture di petrolio e gas, sostenendo potenzialmente i prezzi. Un allentamento della pandemia potrebbe aumentare i viaggi nel 2021, rilanciando la domanda.

Tuttavia, le prospettive a più lungo termine per i produttori di combustibili fossili tradizionali continuano a essere messe a dura prova dalle energie rinnovabili e dalle pressioni normative verso la transizione energetica”.