30/11/2020

Le opportunità dell’investimento multi-asset sostenibile

di Advisor Professional

La News

La sostenibilità sta assumendo un ruolo sempre più importante nel mondo finanziario, anche dietro la spinta degli effetti della pandemia sulla maggior parte delle economie del mondo. Questo ha dato un forte impulso all’emissione di obbligazioni sostenibili, e come evidenzia Maria Municchi, gestore del fondo M&G (Lux) Sustainable Allocation Fund di M&G Investments, oggi i social bond competono con i green bond in termini di volumi globali, mentre nonostante il difficile contesto economico, quest’anno i corsi azionari di molte società di infrastrutture o comunque coinvolte in progetti di sostenibilità hanno registrato forti rialzi.

 

Mina Municchi spiega che una parte di M&G (Lux) Sustainable Allocation Fund è espressamente dedicata agli asset che producono un impatto positivo sulla sostenibilità,  affrontando le principali sfide sociali e ambientali del nostro tempo su scala mondiale. Questa componente del fondo aveva un'esposizione equamente ripartita fra azioni e obbligazioni (intorno al 40% per ciascuna delle due asset class) all'inizio di settembre 2020 e costituiva circa il 25% del portafoglio alla fine del mese, mentre il resto del patrimonio era investito in posizioni infrastrutturali.

Il team di investimento ha identificato quale dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile definiti dalla Nazioni Unite è perseguito specificamente da ciascuna posizione in portafoglio, e li ha raggruppati in sei aree di impatto, che sono: Azioni per il clima, Inclusione sociale, Migliorare la salute e salvare vite, Istruzione e condizioni di lavoro migliori, Economia circolare, Soluzioni per l’ambiente. Alla fine di settembre 2020, le posizioni a impatto positivo erano rivolte per circa il 40% all'azione sul clima, il 24% all'inclusione sociale e il 36% complessivamente alle altre quattro aree.

Uno degli ambiti cruciali per il futuro è quello relativo allo sviluppo delle infrastrutture, a cominciare da quelle verdi o sostenibili, che come evidenzia il team di M&G investments può favorire i progressi del mondo verso un futuro più sostenibile. A tal fine, M&G (Lux) Sustainable Allocation Fund ha mantenuto un solido impegno a investire nelle infrastrutture fin dal lancio e da allora ha avviato nuove posizioni cogliendo le opportunità che si sono presentate.

Lo sviluppo della capacità produttiva di energia rinnovabile e le azioni mirate a ridurre le emissioni di anidride carbonica sono solo due dei pilastri su cui poggia il concetto di infrastrutture sostenibili, ma sono inseribili nella categoria degli investimenti infrastrutturali a impatto positivo anche le iniziative finalizzate a potenziare le infrastrutture esistenti per migliorarne l'efficienza e ridurre gli sprechi di risorse, oppure a incrementare la quantità di materiali utilizzati che vengono riciclati.

Per citare un caso concreto, Hannon Armstrong Sustainable Infrastructure è uno dei titoli di questo comparto sui quali il fondo ha un’esposizione. Si tratta di un'azienda statunitense che cerca di investire in soluzioni per il problema del cambiamento climatico, finanziando società che si occupano di infrastrutture sostenibili, energia rinnovabile ed efficienza energetica. La sua ambizione è assicurarsi che tutte le imprese in cui investe siano quanto meno neutrali in termini di emissioni incrementali di carbonio o producano un impatto ambientale benefico equivalente. Ha dichiarato che, tra tutti gli investimenti effettuati, solo nel 2019 ha contribuito al risparmio di oltre 1,7 milioni di litri d'acqua ed evitato l'emissione di 384.800 tonnellate di CO2. M&G (Lux) Sustainable Allocation Fund ha costruito e mantenuto una posizione in Hannon Armstrong fin dal lancio e il corso azionario della società è aumentato di oltre il 30% nel 2020 (fino alla fine di agosto).

Questo case study illustra chiaramente che è possibile creare un portafoglio ben diversificato in termini di asset class e temi d'investimento in seno alla componente a impatto positivo del fondo.