24/11/2020

BlackRock: Overweight sulle azioni USA

di Advisor Professional

La News

Il sovrappeso sull’azionario Usa rappresenta la principale modifica all’asset allocation di BlackRock. “Prevediamo che questo mercato trarrà vantaggio sia dalle tendenze di crescita strutturale sia da una potenziale ripresa ciclica durante il 2021 - spiegano dalla società - I casi di Covid in aumento e le nuove restrizioni negli Stati Uniti hanno pesato sui mercati, anche se le notizie positive sui vaccini indicano un riavvio accelerato durante il 2021, e i dati dei PMI di questa settimana mostrano segni di indebolimento dell'attività statunitense.

La preferenza va alle grandi capitalizzazioni di qualità che cavalcano le tendenze di crescita strutturale, così come le aziende più piccole orientate a una potenziale ripresa ciclica. Le notizie positive sui vaccini rafforzano le nostre prospettive per una ripartenza accelerata il prossimo anno, riducendo così i rischi di cicatrici economiche permanenti”.

 

La pandemia ha accelerato alcune tendenze strutturali chiave, come per esempio l'aumento dei flussi di capitale negli asset sostenibili e nel dominio delle grandi aziende tecnologiche.

Il mercato Usa ha una composizione settoriale più favorevole rispetto ad altri listini: una quota maggiore di aziende di qualità (quelle con solidi bilanci e generazione di flussi di cassa liberi) in settori sostenuti da tendenze di crescita di lungo termine, come tecnologia e sanità.

IT e servizi di comunicazione rappresentano quasi il 40% del valore di mercato dell'MSCI USA, contro solo l'11% in Europa. Il settore Tech Usa è qualcosa di più della manciata di mega cap che hanno tirato il mercato negli ultimi anni e devono affrontare un maggiore controllo normativo. Le società di semiconduttori e software, ad esempio, affrontano pochi rischi normativi e beneficiano delle tendenze di crescita a lungo termine.

Il settore finanziario - sotto pressione a causa di un contesto globale di tassi di interesse bassi - rappresenta invece una parte relativamente piccola del mercato statunitense rispetto all'Europa.

 

“La ripresa economica nel corso del 2021 potrebbe favorire esposizioni più cicliche - proseguono da BlackRock - Gli investitori dovrebbero attenersi alla qualità o ruotare in esposizioni cicliche abbattute? Crediamo che questa non sia una domanda "o / o" e sosteniamo un approccio più sfumato. Ad esempio una strategia "barbell" che può aiutare a ottenere una maggiore resilienza del portafoglio, visti i livelli ancora elevati di incertezza sulla distribuzione del vaccino”.

L’allocazione include da un lato aziende di qualità che beneficiano di trend di crescita strutturale e dall'altro ciclici selezionati. Esposizioni, con sovrappeso in azioni dei mercati emergenti; azioni asiatiche ex Japan e mid e small cap Usa. I mercati emergenti dovrebbero beneficiare di una ripresa ciclica globale nel 2021 e di politiche commerciali Usa più prevedibili con Biden. Il fattore dimensione è orientato a una ripresa ciclica negli Stati Uniti.

 

“Abbiamo declassato le azioni europee portandole a sottopeso e manteniamo in sottopeso quelle giapponesi: il mercato europeo ha un'esposizione relativamente elevata ai finanziari, che vediamo sotto pressione per i tassi bassi. Il Giappone potrebbe non beneficiare tanto quanto altri paesi asiatici da una ripresa ciclica, e potrebbe vedere lo yen al rialzo a causa di un dollaro più debole”.