27/10/2020

Rovelli (BlackRock): transizione verso i Paesi emergenti

di Advisor Professional

La News

Bruno Rovelli, Chief Investment Strategist di BlackRock, nel suo settimanale focus sui mercati si concentra sull’attuale andamento dei mercati.

Anche se i governi stanno reagendo in modo deciso con misure di tipo incrementale, l’impatto sull’attività economica è relativamente limitato. E’, però, del tutto ragionevole aspettarsi che l’impatto diventerà più significativo a partire dalla fine di ottobre.

 

La politica monetaria rimane un fattore a supporto anche se il suo contributo sarà decrescente. Negli Stati Uniti, la Fed ha adottato un nuovo framework di policy senza, però, porre in essere nuove politiche economiche associate al nuovo framework. In un prossimo futuro la Banca Centrale potrebbe diventare più pro attiva sul fronte della politica monetaria ricorrendo all’allentamento quantitativo e ad acquisti di titoli corporate.

 

Ha sorpreso, negativamente, i mercati il controllo del contagio in Europa, soprattutto considerando la gestione “asiatica”. La parte più fragile dell’America latina sta entrando nella stagione estiva e il caldo impatterà indirettamente sulla diffusione del virus. La transizione verso i paesi emergenti riflette, infatti, dinamiche di virus che sono in peggioramento in Europa e in miglioramento negli emergenti.

 

Dal punto di vista settoriale  l’idea di fondo non è cambiata. Il farmaceutico, che ha già sconta il grado di incertezza verso il futuro, non sarà una priorità di azione per i policy maker e ciò lascia il settore ben protetto. La tecnologia, invece, che non è aciclica, ha quasi sempre sovraperformato gli altri settori e il trend è stato confermato in questo periodo.
 

Sui settori tradizionali, che reagiscono poco al ciclo economico, si punta sulle utility (un modo per essere esposti al mercato azionario e ai tassi di interesse).