13/08/2020

Euro e azionario europeo: i preferiti di GSAM

di Advisor Professional

La News

Sono due le asset class giudicate attraenti dagli esperti di Goldman Sachs Asset Management: l’azionario europeo e l’Euro. Tutte le altre conservano un giudizio Neutrale nella versione aggiornata ad agosto della view sulle asset class.

Un indebolimento del Dollaro USA dovrebbe persistere ancora, in particolare nei confronti della moneta dell’Eurozona. Una crescita europea più rapida, un migliore controllo dei virus e la recente istituzione del Recovery Fund dell'UE hanno contribuito a ridurre il rischio del Vecchio Continente e bilanciato il set di opportunità valutarie globali. In ogni caso, il Dollaro come valuta di riserva internazionale manterrà probabilmente il proprio status incontrastato.

 

Nel frattempo, a livello globale, l'economia continua a riprendersi rapidamente e ha recuperato oltre la metà del calo del PIL registrato da metà gennaio a metà aprile, pari al -17%. Negli Stati Uniti, l'aumento di nuovi casi e il ripristino delle misure di controllo potrebbero rallentare moderatamente il recupero nel breve termine (soprattutto nel segmento dei consumatori), ma la ripresa dovrebbe comunque “tornare in pista” da settembre.

Ma l’azionario a stelle e strisce dovrà affrontare nuovi problemi. Nell’ultimo decennio l’equity Usa ha restituito rendimenti stellari (13%), piazzandosi nel 75° percentile nella storia di Wall Street. “Tuttavia, sono probabili rendimenti futuri moderati - mettono in guardia da GSAM.”

 

Vi sono infatti quattro rischi che potrebbero pesare sullo scenario venturo dell’equity. In primo luogo l’impatto della de-globalizzazione sui margini di lavoro, poi gli aumenti delle tasse, l’invecchiamento demografico e infine i cambiamenti nella composizione degli indici azionari.

L’enfasi sulla solidità e la stabilità dei modelli di business potrebbe ora favorire la crescita delle small e mid cap: queste azioni rimangono relativamente più protette dalla volatilità del mercato, grazie a un mix settoriale orientato alla crescita difensiva e a un posizionamento essenzialmente domestico, che potrebbe attutire l’effetto della de-globalizzazione.

 

 

 

Fonte: Goldman Sachs Global Investment Research e GSAM - Luglio 2020.

 

 

 

 

DISCLAIMER

Questo materiale è stato preparato con il contributo di GSAM e non deve essere interpretato come ricerca finanziaria o consulenza sugli investimenti. Non è stato preparato in conformità con le disposizioni applicabili intese a promuovere l'indipendenza dell'analisi finanziaria.

Le opinioni e le opinioni espresse sono solo a scopo informativo e non costituiscono una raccomandazione di GSAM per acquistare, vendere o detenere alcuna garanzia. Le opinioni sono aggiornate alla data di questa presentazione e possono essere soggette a modifiche, non devono essere interpretate come consigli di investimento.