03/08/2020

Investire in Brasile conviene

di Advisor Professional

La News

Guardando con attenzione a ciò che sta accadendo in questo ultimo periodo si riscontro una dicotomia tra old e new economy.

Pablo Riveroll, Head of Latin American Equities a Schroders, evidenzia come sia necessario da una parte supportare le aziende di alta qualità che sono in difficoltà, dall’altra guardare oltre il Covid-19.

 

Il Brasile è stato uno dei paesi più colpiti dalla pandemia e, dal punto di vista finanziario, vi è stato un brusco crollo della valuta che si è sommato alla debolezza del mercato azionario. In molti, a fronte dell’attuale scenario caratterizzato da volatilità e incertezza, ritengono che il Brasile non sia attraente per gli investitori.

 

Riveroll, però, sottolinea come il Paese stia cambiando ed il mercato si presenta ampio e con un'alta propensione alla digitalizzazione. Investire in Brasile – fa sapere l’analista - oggi significa andare molto oltre il settore finanziario e le commodity.
 
Esistono diversi esempi di società della new economy che stanno sfidando lo status quo in diversi settori. Si tratta di aziende con una lunga storia di crescita secolare a dimostrazione della loro indipendenza dalla crescita economica generale.
Il Brasile, ad esempio, vanta uno dei settori dell'e-commerce e del fintech più dinamici tra i mercati emergenti.

 

C'è un ampio spazio di crescita per l'e-commerce in Brasile

Healthcare e istruzione hanno visto un'accelerazione durante la crisi. Con il dilagare della pandemia, infatti, la telemedicina  ha visto un'accelerazione consentendo  ai pazienti di vedere i medici via video, senza necessità di contatto fisico e a costi inferiori.

 

Il fintech ha visto un'accelerazione durante la crisi. Per esempio, Mercado Libre ha visto una crescita nei pagamenti del 155,6% nel primo trimestre rispetto al 2019. I cambiamenti normativi nel settore dei pagamenti hanno inoltre rimosso le barriere all'ingresso e fatto aumentare la competizione. Altre aziende di fintech sono ad esempio Pagseguro Digital e StoneCo, la società di investimenti XP Inc, l'unica piattaforma digitale quotata al momento, Locaweb, società di web hosting e servizi di marketing, e Linx, sviluppatore di software.

 

Gli esperti evidenziano come i modelli che funzionano nel resto del mondo sono difficilmente replicabili in Brasile dove, per ottenere risultati lusinghieri, occorrono conoscenza locale e gestione efficiente.
 

"Sebbene la pandemia potrebbe contribuire a modificare i modelli di consumo, molti di questi trend disruptive erano già esistenti - continua il manager di Schroders - Oggi riscontriamo invece una dicotomia tra old e new economy. È probabile che l'equilibrio all'interno degli indici si sposterà dalla old alla new economy. In tal senso quello attuale sembra un periodo di prova.

Investire in modo responsabile, supportando le aziende di alta qualità che sono in difficoltà per via del virus è un compito importante. In quanto investitori di lungo termine, continuiamo a guardare oltre il Covid-19, per vedere come evolverà la vita quotidiana. In Brasile riteniamo che comprendere le dinamiche della new economy sarà un elemento cruciale".
 

Scommettere sul Brasile, quindi, non appare una follia.