Il ruolo degli asset manager nel ridurre le disuguaglianze accentuate dal Covid

07/07/2020

Il ruolo degli asset manager nel ridurre le disuguaglianze accentuate dal Covid

di Advisor Professional

La News

Il Covid-19 ha colpito molto duramente l'economia globale. Secondo gli esperti assisteremo a una ripresa a forma di U e che, dai dati più recenti, sembrerebbe essere un po' più rapida negli Stati Uniti.

 

Le Istituzioni, Governi e Banche Centrali, pare siano riuscite a stabilizzare le aspettative di crescita di lungo periodo che determinano molti comportamenti a breve e medio termine. La conseguenza è stata una ripresa del credito e dei mercati azionari, con l'indice S&P500 tornato vicino ai massimi storici.

 

Nelle prossime settimane dovrebbe terminare la prima parte della ripresa post Covid-19 e, secondo Sebastien Galy, Sr. Marcro Strategist a Nordea AM, sia il mercato del credito sia quello azionario saranno caratterizzati da valutazioni molto elevate.

 

Il futuro sarà caratterizzato dalla ripresa dell'economia cinese (quindi sarebbe lungimirante puntare, nel lungo periodo, su azioni o obbligazioni dei mercati emergenti) e dagli investimenti legati ai temi ESG.

 

Galy consiglia soluzioni flessibili e in grado di adattarsi facilmente a diversi regimi di mercato

sia ricorrendo a soluzioni automatizzate sia a gestori specializzati nella gestione attiva.

 

Secondo il Marcro Strategist, il momento positivo per i mercati azionari continuerà e per ben posizionarsi in tale contesto occorre puntare sui fondi con una forte attenzione al tema del clima, che normalmente hanno un’importante esposizione ai titoli growth.


L’esperto prevede una sovraperformance dei titoli growth e di qualità rispetto ai titoli value e ciclici, che sono valutati in modo più affidabile da parametri a breve termine come il rapporto prezzo/utili attesi. Per questo motivo è preferibile orientarsi verso i titoli growth e di qualità.