Per aver successo in affari è necessario fare in modo che gli altri riescano a vedere le cose nel modo in cui le vedi tu. Donald Trump
avatar

14/06/2019

Dove investire? In aziende che innovano!

di Advisor Professional

La News

Gli investitori orientati alla crescita devono dirigersi sulle aziende che hanno dimostrato di saper innovare e che dispongono di ampi margini di espansione.


"L'innovazione migliora la vita delle persone e promuove la crescita e le opportunità per le imprese", afferma Anne-Marie Peterson portfolio manager di Capital Group.


Uno dei settori che hanno saputo innovare molto rapidamente è quello sanitario.

I progressi della genomica hanno fatto scendere il costo del sequenziamento del genoma umano dai 100 milioni di dollari nel 2006 ai circa 1.000 odierni.

Le terapie derivate dai test genetici promettono di allungare l'aspettativa di vita e generare ricavi per miliardi di dollari.

Le case farmaceutiche non sono le sole a compiere passi avanti.

"Trovo molto interessanti anche le società che forniscono servizi di produzione e ricerca al settore farmaceutico", spiega, infatti, Peterson.

Qualche esempio?

Illumina, produttore di apparecchiature per test genetici, è leader nelle tecnologie di sequenziamento, mentre Thermo Fisher Scientific offre capacità di ricerca e produzione a un'ampia gamma di società che sviluppano nuovi farmaci. 


Appare evidente che, anche in questo settore, non manchino i fattori di rischio, come, ad esempio, il costo elevato delle attività di ricerca e sviluppo e il dibattito pubblico sui prezzi dei farmaci.
Per questo motivo è fondamentale investire in chiave molto selettiva.

 


CONTENUTI CORRELATI:
  • Natixis IM: le 3 fasi della Trade War
    13/06/2019 Natixis IM: le 3 fasi della Trade War Commercio e dazi dominano le prime pagine dei giornali, ma le vere problematiche sono più complesse, con probabili implicazioni negative per gli investitori nel prossimo futuro. Quali sono e che effetto avranno sui mercati? Ce ne parla David F. Lafferty, Chief Market Strategist di Natixis Investment Managers.
  • Investimenti contrarian condannati? La lezione di Buffett
    13/06/2019 Investimenti contrarian condannati? La lezione di Buffett Nel nuovo contesto di investimento che si sta delineando L’investimento contrarian è condannato o ha semplicemente cambiato natura? Per navigare in questo nuovo mondo polarizzato, diventa cruciale disporre di nuovi punti di riferimento. Quali? La parola a Olivier de Berranger, Deputy CEO de La Financière de L'Echiquier.
  • Goldman Sachs AM: l’asset allocation in 7 punti
    12/06/2019 Goldman Sachs AM: l’asset allocation in 7 punti Crescita modesta ma positiva, inflazione contenuta e banche centrali di nuovo "colombe". Che effetto avrà un contesto di investimento di questo tipo sulle principali classi di attivi? La parola agli esperti di GSAM.
DALLO STESSO PARTNER:
  • Bussola soldi.jpg
    30/05/2019 Obbligazioni corporate globali: ecco dove trovare opportunità advisorprofessional Vantil Charles, un gestore di portafoglio per la strategia Global Corporate Bond di Capital Group, condivide le sue previsioni per il mercato delle obbligazioni corporate globali e spiega perché ritiene sia essenziale mantenere una prospettiva di lungo termine nella valutazione dei fattori di rendimento più generali.
  • usa - bici.jpg
    20/05/2019 Scontro Usa-Cina: quanto peseranno i dazi? advisorprofessional Fino a due settimane fa sembrava che i negoziati commerciali tra Cina e Stati Uniti stessero andando bene, tanto che i mercati andavano a gonfie vele e si pensava al raggiungimento di un accordo. Ma nel giro di 15 giorni il vento è cambiato con Trump che ha deciso di alzare nuovamente i dazi su 200 miliardi di USD di merci provenienti dalla Cina dal 10% al 25%. In tale scenario può essere utile conoscere le prospettive di un insider come Steve Watson, gestore di portafoglio di Capital Group. In quanto abitante di Hong Kong il gestore detiene un punto di osservazione privilegiato da cui assistere all'estenuante disputa commerciale tra Stati Uniti e Cina.
  • traffico.jpg
    03/05/2019 Quando finirà il mercato toro? advisorprofessional Lo scorso 9 marzo è passato inosservato ma i più attenti si saranno sicuramente ricordati di brindare per l’anniversario del mercato toro americano, il decimo per la precisione. 10 anni sono molti, al punto che molti investitori hanno iniziato ad interrogarsi circa la vita residua di tale “festa”. Sembrava che tutto dovesse finire nell’ultimo trimestre del 2018, ma le preoccupazioni degli investitori si sono attenuate con il cambio di tono della Fed cui è conseguito un ottimo inizio del 2019. Inoltre le tensioni commerciali sull’asse USA-Cina si sono affievolite. Tuttavia ricordare il passato, vicino o lontano che sia, è poco utile agli investitori, concentrati maggiormente sull’oggi e sul domani. Ci si chiede allora cosa accadrà domani. Il mercato toro continuerà a lungo? L’America continuerà a regnare incontrastata sui mercati o il resto del mondo riuscirà a recuperare terreno? Il rallentamento cinese avrà delle conseguenze sui mercati globali?