Una giusta economia non dimentica mai che non sempre si può risparmiare; chi vuol sempre risparmiare è perduto. Theodor Fontane
avatar

15/04/2019

Mercati: Brexit continua a catalizzare l'attenzione

di Advisor Professional

La News

L'evento chiave dell'ultima settimana in Europa? Di certo la posposizione della data di Brexit al più al 31 ottobre. L'accordo senza dubbio protrarrà la fase di incertezza, ma quantomeno ora non è più presente il rischio di breve termine di uno scenario no-deal.

Il meeting della BCE  del 10 aprile ha lasciato i tassi d'interesse invariati. Il tono utilizzato da Mario Draghi è stato anzi anche più cauto rispetto a quando lo scenario economico elaborato dalla Banca Centrale ha cambiato direzione.
Il settore manifatturiero ha continuato ad avere difficoltà a causa del peggioramento delle dinamiche della domanda a livello globale, quello dei servizi ha invece beneficiato della resilienza della domanda domestica. Le stime della crescita nell'Eurozona per il 2019 si sono comunque ora assestate all'1,1%. Le condizioni dei TLTRO previste previsti per settembre, d'altra parte, potrebbero risultare anche più favorevoli del previsto nel tentativo di contrastare l'impatto di tassi d'interesse negativi sulle banche e conseguentemente di non inficiare la loro capacità di finanziare l'economia.

Le misure di stimolo adottate da Pechino avevano come principale obiettivo le famiglie. Nel dettaglio, imposte sul reddito inferiori per il 2018 hanno aiutato ad arginare il calo dei consumi cinesi. Inoltre, a fronte di un rallentamento economico, altre misure quali ad esempio un'IVA più bassa continueranno ad incoraggiare la spesa per consumi.
Il dato sul PIL cinese per il primo trimestre sarà rilasciato il 17 aprile ed è atteso leggermente in calo. Comunuque sia i PMI Caixin per il settore manufatturiero sono usciti con un valore pari a 50.8, ritornando in territorio positivo per la prima volta da 3 mesi. Un'economia cinese resiliente sarà in grado di rassicurare gli investitori sulle sorti della crescita a livello globale e dell'Europa in particolare, regione esposta in maniera significativa alle esportazioni verso l'Asia.

Tutta l'attenzione sarà ora rivolta agli annunci relativi agli utili trimestrali negli Stati Uniti, in particolar modo per quanto riguarda banche come JP Morgan e Well Fargo, che saranno i primi ad uscire. Queste saranno poi seguite da Goldman Sachs e Citigroup. Gli analisti esamineranno con attenzione ogni possibile impatto negativo sui margini riconducibile a salari e costi di produzione più elevati (questi ultimi in crescita del 2,2% nel mese di marzo). Per ora, le aziende sono riuscite a mantenere intatti i margini grazie agli effetti della riforma fiscale e a un rimbalzo della produttività. La Fed è stata però sorpresa dal fatto che costi più elevati non siano stati trasmessi sui consumatori e conseguentemente non si siano tradotti in inflazione.

A prescindere dall'eccellente visibilità sui fondamentali e dal deciso supporto delle banche centrali, gli investitori dovrebbero mantenere una certa cautela sui mercati azionari. Tecnicamente, infatti, oggi sembrano un po' vulnerabili dopo il forte rimbalzo visto nel primo trimestre.

 

Per leggere il contenuto completo a cura di Edmond de Rothschild Asset Management clicca QUI.

 

 

#weekly+update vuoi saperne di più? Clicca qui!

CONTENUTI CORRELATI:
  • Emergenti di nuovo interessanti? Il punto di Nordea AM
    12/04/2019 Emergenti di nuovo interessanti? Il punto di Nordea AM In un contesto come quello attuale caratterizzato da una volatilità relativamente contenuta, la ricerca di rendimenti interessanti si orienta inevitabilmente verso i mercati emergenti. Ma che informazioni ci danno i fondamentali di tale universo di paesi? Cosa ci dicono, invece, le valutazioni azionarie? Fanno il punto gli esperti di Nordea AM avvalendosi di un'utile tabella illustrativa.
  • La Financière de l
    15/04/2019 La Financière de l'Echiquier vista con gli occhi di Le Menestrel "Fu in un anonimo mese di novembre che vide la luce Agressor, con quel nome un po’ così da eroe di serie B . 28 anni dopo, La Financière de l’Echiquier sale al primo posto dell’Alpha League Table 2019 , la classifica di riferimento che consacra i migliori generatori di alfa in un anno..."
  • Fintech, strumento a sostegno della transizione verso un’economia sostenibile
    12/04/2019 Fintech, strumento a sostegno della transizione verso un’economia sostenibile Negli ultimi anni la finanza sta vivendo una rivoluzione sempre più rapida legata al fintech. Il termine nasce dall’unione di “finance” e “technology” e si riferisce al processo di digitalizzazione...
DALLO STESSO PARTNER:
  • analyse-de-marche-04.jpg
    08/04/2019 I mercati iniziano aprile con il piede giusto advisorprofessional Gli asset rischiosi hanno registrato ulteriori guadagni nel corso dell'ultima settimana e molti di questi sono di fatto riusciti ad appianare le perdite subito nel quarto trimestre del 2018. Anche i rendimenti sui titoli sovrani sono cresciuti, con il rendimento del Bund decennale che è ritornato in territorio positivo. I mercati sono stati sospinti in particolare dai dati economici e dai PMI...
  • Edmond-de-Rothschild_480x320.jpg
    05/04/2019 Bossola (EdRAM): "Investire in equity? Occhio alle banche centrali" advisorprofessional Elena Bossola, head of third party distribution di Edmond de Rothschild Asset Management, nel corso di un'intervista realizzata durante il Salone del Risparmio fa il punto sull'attuale atteggiamento adottato da Fed e BCE, analizzando le implicazioni che questo può avere sui mercati azionari...
  • analyse-de-marche-08.jpg
    01/04/2019 I mercati? Sono ancora impantanati nell'incertezza advisorprofessional Le strade percorse dai mercati azionari e e da quelli obbligazionari sembrano essersi divise. Quelli azionari sono cresciuti considerevolmente da gennaio grazie all'atteggiamento più accomodante adottato dalla Fed. Diversa è, invece, la situazione per quelli obbligazionari