Quando si tratta di denaro, non devi mai essere il primo a parlare di cifre. Sceicco Ahmad Zaki Yamani
avatar

04/04/2019

M&G: l’importanza delle emozioni nelle scelte d’investimento

di Matteo Zorzoli

La News

Quanto contano le emozioni e quanto la razionalità quando bisogna scegliere l’asset class o il titolo su cui puntare? Quali sono i fattori chiave che devono guidare le nostre scelte scelte di investimento? A queste e ad altre domande ha risposto in occasione della conferenza di M&G al Salone del Risparmio Juan Nevado, gestore del Team Multi-Asset di M&G.

 

Per tentare di comprendere quale possa essere l’approccio migliore per prendere decisioni efficaci in tema di investimenti è innanzitutto fondamentale precisare un concetto importante: non siamo computer, siamo umani e, in quanto tali, la nostra parte più razionale e logica deve inevitabilmente fare i conti con la parte più emozionale e impulsiva.

 

Ciò si rivela particolarmente importante per le decisioni più rapide - come ad esempio quelle di investimento -  in cui un ruolo chiave è giocato dall’intuizione.

 

Questo approccio più emotivo porta con sé inevitabilmente una serie di distorsioni della realtà o, con termine inglese, bias comportamentali. Tra di essi, in ambito finanziario, sono particolarmente rilevanti il condizionamento del presente – meglio un uovo oggi che una gallina domani, per intenderci – e il condizionamento derivante dagli eventi negativi in base al quale il dolore di una perdita è molto più doloroso della gioia di un guadagno.

A ciò si aggiunge la tendenza di chi investe ad affidarsi in maniera eccessiva alle previsioni secondo la sensazioni diffusa che avere informazioni migliori sia necessario per una sovraperformance.

 

La realtà, secondo Juan Nevado, è invece un’altra: una previsione miracolosamente accurata fa guadagnare solo se è diversa dal consensus.

 

Quale può essere, dunque, l’approccio migliore per prendere decisioni di investimento?

 

Secondo l’esperto di M&G è innanzitutto fondamentale introdurre un concetto chiave, quello di “Episodio Comportamentale”, episodio che si verifica sui mercati quando i prezzi degli asset variano per motivi non legati ai fondamentali, ma piuttosto all’emotività degli investitore.

 

Come individuarlo?

 

Nevado evidenzia in particolare 3 caratteristiche comuni ai diversi episodi:

 

  1. Focalizzazione su un unico evento
     
  2. Movimenti di prezzo rapido
     
  3. Reazioni incoerenti del mercato

 

Una volta individuato un episodio bisogna anche saperlo interpretare correttamente per intraprendere le scelte di investimento migliori. Anche in questo caso sono 4 le prescrizioni fondamentali da tenere a mente:

 

1) Niente previsioni: nessuno ha la sfera di cristallo e nel migliore dei casi potrebbero essere non troppo errate;
 

2) Attenzione a dati concreti: la scelta di investimento deve partire da numeri tangibili, ovvero inevitabilmente dalle valutazioni degli asset;
 

3) Siate disciplinati e umili;
 

4) Ottimismo e pessimismo eccessivi in questo senso sono segnali importanti per individuare il trigger per scegliere di comprare o vendere un asset.

 

 

E oggi?

 

Leggere il presente con la lente della finanza comportamentale ci permette di individuare alcune evidenze sui mercati, importanti per poi intraprendere scelte di investimento adeguate.

Il pessimismo diffuso e e la generale avversione al rischio degli investitori legata al contesto macroeconomico e geopolitico (Brexit, disputa commerciale Cina-USA, minaccia populismo, etc) hanno portato con se elevati premi al rischio per gli asset più rischiosi, schiacciando invece a zero (o addirittura sotto zero) i rendimenti degli asset più sicuri.

Come si traduce questo nel concreto?

Rendimenti su liquidità negativi in termini reali, obbligazioni governative con rendimenti reali negativi in molte nazioni, 8-9-10% di rendimento reale per mercati azionari sviluppati ed emegenti.

Ed è proprio analizzando le valutazioni che emergono le opportunità più interessanti che Nevado individua in un portafoglio azionario globale diversificato e  nelle obbligazioni emergenti che presentano rendimenti reali elevati e sono rese anche più interessanti dal fatto che le principali valute emergenti risultano oggi molto cheap.

CONTENUTI CORRELATI:
  • SdRX - Benvenuti nell
    03/04/2019 SdRX - Benvenuti nell'"algoritmocrazia" Nella conferenza presso il SdrX  il team di Credit Suisse Asset Management si propone di analizzare l’evoluzione del tema dell’intrattenimento digitale e lo fa con degli ospiti d’eccezione da Alessandro Bonan a Giovanni Canova, passando per Marcello Signore.
  • Pallotta (Capital Group): "ecco come investire quando si avvicina una recessione"
    03/04/2019 Pallotta (Capital Group): "ecco come investire quando si avvicina una recessione" Quanto manca alla prossima recessione? Bisognerebbe essere degli indovini per saperlo con esattezza. Si possono, però, monitorare diversi indicatori per capire se si sta avvicinando e, soprattutto, si possono attuare scelte di gestione adatte ad affrontarla al meglio. Il punto sul tema a cura di Paola Pallotta di Capital Group.
  • SdRX - Borra (Fidelity): "Ecco cosa vuol dire per noi sostenibilità"
    03/04/2019 SdRX - Borra (Fidelity): "Ecco cosa vuol dire per noi sostenibilità" La sostenibilità è il tema chiave di questa decima edizione del Salone del Risparmio. Natale Borra di Fidelity Internal fa il punto su come questo importante concetto viene declinato nelle scelte di gestione di Fidelity in un efficace pillola video.
DALLO STESSO PARTNER:
  • esg_foto.jpg
    04/06/2019 Come valutare titoli di stato da una prospettiva ESG? advisorprofessional Investire in obbligazioni corporate con un approccio ESG è molto complesso ed investire in titoli di stato può esserlo ancora di più.
  • M&G_480x320.jpg
    29/05/2019 M&G: PIC o PAC? Questo è il problema advisorprofessional Come illustrare ai propri clienti la differenza tra PIC (Piano di Investimento del Capitale) e PAC (Piano di Accumulo del Capitale) e soprattutto come far loro comprendere i vantaggi che può avere chi investe la seconda scelta?
  • Copertina_Pozzi.jpg
    17/05/2019 M&G: qualcosa è cambiato in questi mesi e favorisce gli emergenti advisorprofessional Rendimenti interessanti, valutazioni convenienti e soprattutto una Fed che ha cambiato decisamente atteggiamento. Sono questi alcuni dei fattori che rendono oggi nuovamente interessante l'universo emergente. L'approfondimento nel video di aggiornamento mensile con Manuel Pozzi, Investment Director di M&G...
  • M&G_480x320.jpg
    14/05/2019 M&G: Emergenti? Ecco perché li attende un futuro luminoso advisorprofessional Dopo il periodo difficile dell'anno scorso, nel 2019 gli investitori hanno recuperato un certo entusiasmo nei confronti dei mercati emergenti. A cosa ricondurlo e soprattutto come declinarlo in ottica di investimento?