Per aver successo in affari è necessario fare in modo che gli altri riescano a vedere le cose nel modo in cui le vedi tu. Donald Trump
avatar

14/02/2019

Pictet AM: 4 punti per aumentare le difese dei portafogli

di Advisor Professional

La News

Inutile girarci intorno: le condizioni del mercato azionario globale non paiono particolarmente entusiasmanti. Basta scavare un po' ed emergono tantissimi rischi, compreso un maggior nervosismo sulla crescita economica  nei mercati sviluppati, l'incertezza sulla politica della Fed e le persistenti dispute commerciali. Non sorprende che le aspettative di utili societari siano in flessione: a livello mondiale, al momento ad ogni upgrade degli analisti corrispondono cinque downgrade. Secondo i modelli di Pictet AM gli utili societari cresceranno del 5% quest'anno a livello globale. Non è la fine del mondo, ma rappresenta un brusco calo dal 15% del 2018 ed è al di sotto dell'attuale stima degli analisti del 7%. Alla luce di ciò come possono difendere i loro portafogli gli investitori? Il team svizzero ritiene che il modo migliore sia spostarsi verso un'allocazione settoriale più difensiva. Facile a dirsi, potrebbe obiettare qualcuno, ma come si ottiene tale obiettivo? Il team di Pictet AM ce lo spiega in 5 punti:

  1. Occorre ridurre l'esposizione ai titoli energetici a un livello neutrale. Il prezzo del loro attivo sottostante, il petrolio, è cresciuto di circa il 20% nello scorso mese, e gli esperti di Pictet AM faticano a vedere perché dovrebbe superare di tanto i livelli attuali di circa 60 dollari al barile. Anche gli indicatori tecnici sono in flessione per il settore energetico, soprattutto in termini di ampiezza del mercato: meno del 20% delle azioni del settore è scambiato al di sopra della media mobile a 20 giorni.
  2. La ponderazione sui beni di prima necessità osccilla da neutrale a sovrappeso. Secondo il modello di valutazione di Pictet AM queste società sono tra gli investimenti azionari difensivi più convenienti. Inoltre, i beni di prima necessità hanno un'esposizione relativamente elevata ai mercati emergenti, una regione particolarmente interessante in un'economia globale altrimenti scialba.
  3. Il team di Pictet AM è sovrappesato anche sui titoli del listino britannico, che sono i più convenienti nella nostra tabella delle valutazioni. Sebbene la Brexit sia  una preoccupazione, le bluechip britanniche sono interessanti per diversi aspetti.  I titoli britannici a maggiore capitalizzazione non solo offrono agli investitori esposizione a molte società internazionali, ma anche a un numero relativamente elevato di titoli difensivi che di norma hanno buoni risultati nelle fasi finali del ciclo economico. Inoltre, le azioni britanniche sono scambiate con un interessante rendimento da dividendo del 5%: in effetti lo scorso anno le distribuzioni delle società britanniche agli azionisti hanno segnato un record.
  4. Per contro, la casa svizzera resta prudente sugli Stati Uniti, le cui valutazioni tirate dovrebbero preoccupare gli investitori in un momento in cui gli analisti stanno tagliando le previsioni di utili. 

 

 

 

CONTENUTI CORRELATI:
  • Millennials: una grande opportunità di investimento
    14/02/2019 Millennials: una grande opportunità di investimento Chi sono i millennials e soprattutto perché possono essere così importanti oggi per il mondo degli investimenti? La parola agli esperti di Goldman Sachs AM che rispondono a queste e ad altre domande in un efficace video.
  • 2 minuti con Michele Cicoria (Ethenea)
    14/02/2019 2 minuti con Michele Cicoria (Ethenea) Delle difficoltà del 2018 è inutile parlare, sono stati consumati sufficienti articoli sul tema e, soprattutto, persi abbastanza soldi sui mercati. Ma un bravo consulente non può e non deve limitarsi a considerare un singolo anno e deve cercare di avere sempre una visione di lungo termine. Considerato tale assunto quali sono le scelte del team di Ethenea?
  • 3 punti da unire per disegnare il quadro macro del 2019
    13/02/2019 3 punti da unire per disegnare il quadro macro del 2019 Negli ultimi mesi il mercato è stato condizionato di diversi fattori. Quali? Dal rallentamento della crescita, che è pur sempre una crescita, passando per l’inizio delle politiche restrittive da parte delle principali banche centrali, sino alle tensioni commerciali tra USA e Cina.Gli esperti individuano 3 punti, in particolare, che, se correttamente uniti, possono aiutare gli investitori a creare il “disegno” di questo inizio 2019.
DALLO STESSO PARTNER:
  • PRESENTAZIONE.jpg
    21/02/2019 Febbraio in pillole: Pictet AM advisorprofessional Dopo capodanno le bollicine hanno caratterizzato i mercati anche per tutto il mese di gennaio, con molte classi di attivo in grado di recupare parte del terreno perso nel corso del 2018. Ormai sta volgendo al termine il secondo mese di questo 2019: quali saranno i temi cavalcati dalla casa svizzera nelle ultime settimane? Scoprilo nella breve presentazione, poche slide per restare aggiornati con i principali temi affrontati.
  • Delitala.jpg
    19/02/2019 4 chiacchere (e 4 punti) con Andrea Delitala advisorprofessional L’appuntamento è con Andrea Delitala, Head of Investment Advisory di Pictet AM, per il consueto video mensile. L’esperto evidenzia come, specie sotto il punto di vista tattico, l’attuale scenario sia poco chiaro. Alla luce di tale contesto quali sono le 4 verità in grado di aiutarci a fare chiarezza?
  • bla.jpg
    15/02/2019 Is Sharing (only) caring? advisorprofessional Dodici minuti. È il tempo medio dell’utilizzo di un trapano da parte di una famiglia durante tutto l’arco della vita dello strumento. E l’auto che avete a lungo desiderato? Bè questa resterà parcheggiata per circa il 95% della sua “vita” e se, come chi scrive, non avete un buon rapporto con le multe, un gocciolina di sudore inizierà a scorrervi lungo la schiena. A questo punto la domanda sorge spontanea: perché le persone continuano a comprare trapani e auto, tanto per fare due esempi? Non sarebbe meglio affittarli all’occorrenza?