Il problema dell'economia di mercato libera è che richiede così tante guardie per farla funzionare. Neal Ascherson
avatar

14/02/2019

2 minuti con Michele Cicoria (Ethenea)

di Advisor Professional

La News

Delle difficoltà del 2018 è inutile parlare, sono stati consumati sufficienti articoli sul tema e, soprattutto, persi abbastanza soldi sui mercati. Ma un bravo consulente non può e non deve limitarsi a considerare un singolo anno e deve cercare di avere sempre una visione di lungo termine. Il 2019, poi, sembra essere iniziato con un piglio diverso, abbiamo visto delle buone performance tanto che alcune asset class hanno recuperato, perlomeno in parte, il terreno perso lo scorso anno. Considerato tale contesto quali sono le scelte del team di Ethenea? Michele Cicoria, BDS Head of Retail & Wholesale Italy, evidenzia come la filosofia del suo team sia contraddistinta da due aspetti. Da un lato la ricerca di opportunità nei mercati azionari, in cui i titoli in cui investire vengono scelti dopo un’attenta selezione.  Dall’altro, per quanto concerne le strategie obbligazionarie, un accesso ai mercati finanziari tramite futures. Il motivo di quest’ultima scelta risiede nei vantaggi in termini di rapidità e liquidità che consentono tali strumenti. Ciò detto quale sarà la vera storia d’investimento per l’anno in corso?

 

 

 

 

CONTENUTI CORRELATI:
  • 3 punti da unire per disegnare il quadro macro del 2019
    13/02/2019 3 punti da unire per disegnare il quadro macro del 2019 Negli ultimi mesi il mercato è stato condizionato di diversi fattori. Quali? Dal rallentamento della crescita, che è pur sempre una crescita, passando per l’inizio delle politiche restrittive da parte delle principali banche centrali, sino alle tensioni commerciali tra USA e Cina.Gli esperti individuano 3 punti, in particolare, che, se correttamente uniti, possono aiutare gli investitori a creare il “disegno” di questo inizio 2019.
  • 13/02/2019 L’Equity sorride a Paesi Emergenti e Asia Il team di Schroders è lieto di invitarvi al webinar "L’Equity sorride a Paesi Emergenti e Asia" che si terrà lunedì 18 febbraio alle 12:00.
  • 13/02/2019 Schroders - Le città del futuro che tutti vogliono Il team di Schroders è lieto di invitarvi all'evento "Le città del futuro che tutti vogliono", il webinar che si terrà alle 12:00 del 1 marzo 2019.
DALLO STESSO PARTNER:
  • lucchetti.jpg
    20/02/2019 Setback dei mercati: bisogna chiudere i lucchetti? advisorprofessional Avversione alle perdite. Si tratta di quel processo per cui tendiamo a soffrire maggiormente per una sconfitta rispetto a quanto gioiremmo per una vittoria. È un processo mentale che ci accomuna tutti e possiamo riscontrarlo in diversi contesti: dallo sport alla scuola, sino all'ambiente lavorativo e, chiaramente, ai nostri risparmi. Ma esistono delle tecniche con cui i Portfolio Managers affrontano le fasi di mercato più turbolente?
  • piegarsi.jpg
    18/02/2019 L'economia si piega, ma si spezzerà? advisorprofessional Cosa dobbiamo attenderci in futuro? Si tratta di una delle domande che vengono poste più spesso a consulenti finanziari e private banker, confondendo tali professioni con quella dell’indovino. Ma ogni bravo consulente sa che non c’è nulla di più rischioso che arrischiarsi ad “indovinare” il futuro. Quello che si può fare e analizzare precisi indicatori, economici e non, per formulare delle previsioni sul domani, restando sempre consapevoli che la vera preoccupazione del cliente dovrebbe essere il lungo termine. Nel corso di gennaio 2019 sono state illustrate le elevate probabilità di una prossima fase di debolezza economica. Sarà cambiato qualcosa nel corso di febbraio?
  • totti mondiali.jpg
    07/02/2019 Cicoria (Ethenea): meglio perdere 1 partita 6-0 (2018) che 6 1-0… advisorprofessional Uno dei compiti più difficili dei consulenti è quello di far comprendere ai propri clienti il valore che può avere il tempo negli investimenti. Tutti hanno fretta, vogliono vedere risultati “ieri”, con lo spettro del disinvestimento sempre dietro l’angolo. In tale contesto il consulente deve riuscire a far comprendere che il “domani”, spesso, porta con sé dei frutti più dolci. Come riuscirci?