Un miliardario spesso non è che un povero uomo con tanti soldi. Aristotele Onassis
avatar

13/02/2018

“E’ facile parlare per te, che sei... che hai... che fai...!”

di Nicoletta Todesco

In un periodo così particolare per il consulente, dove tutto cambia in modo estremamente veloce, spesso ci si concentra troppo con un pizzico di invidia verso chi ottiene quei risultati che non si riescono a raggiungere. Ecco allora che potrebbe essere utile soffermarsi su queste riflessioni.

 

E’ FACILE PARLARE PER TE, CHE SEI... CHE HAI... CHE FAI...!

Quante volte succede di pronunciare frasi di questo tipo, o di sentirsi dire così... Troppo spesso siamo abituati a vedere il risultato finale che porta una persona ad avere risultati, a tagliare traguardi, dimenticandoci di andare a fondo, di esaminare il perché è arrivato a quel punto.

Fortuna?

Capacità?

Sincronicità e prontezza nel saper cogliere gli eventi?

Congiunture favorevoli?

Voglia di darsi da fare?

Invito il consulente a documentarsi sulla storia e sui passi che hanno portato alcuni imprenditori, agenti di commercio, consulenti, sportivi, persone famose, a certi risultati: di certo si proverà stupore nel notare quanto a volte la loro vita sembri quella di Fantozzi.

 

Girovagando sulla rete, ho trovato la pubblicità che ha fatto Michel Jordan, il giocatore di basket, per la Nike. Riporto il link invitando a dare un’occhiata a quello che si dice (http://www.youtube.com/watch?v=FstUKc2pSOs).

Una frase che da sempre mi ha molto colpita, è quella che dice: “Molti credono che il basket sia stato un dono di Dio, e non qualcosa per cui ho lottato ogni singolo giorno della mia vita". Pochi sanno infatti che, dopo le partite, Jordan se ne stava ad allenarsi ancora un paio d’ore.

 

La classica domanda che ci si pone è: come posso fare? In un periodo dove tutto e tutti mi parlano di crisi, come posso agire? 

Certo, è innegabile che ora sia più difficoltoso, così come è innegabile il fatto che in questo momento chi davvero si sa dare da fare, trova in se nuove risorse, emerge differenziandosi.

 

QUATTRO STEP PER RAGGIUNGERE IL RISULTATO

Qual è la differenza che fa la differenza che ti contraddistingue? Come puoi agire sviluppando la tua creatività e capacità comunicativa? Ci sono 4 step per raggiungere un risultato. Te li descrivo, per darti utili spunti:

  1. sapere cosa voglio ottenere
  2. sapere perché lo voglio ottenere ( il perché è una grande forza motrice che motiva, rinnova, crea energia)
  3. sapere che c’è un prezzo da pagare
  4. agire pagando il prezzo.

 

In questo mercato, nel tuo ruolo di consulente cosa vuoi ottenere? 

Quali sono le risorse e gli strumenti che sono in tuo possesso per poter raggiungere quell’obiettivo?

Quali mezzi possiedi già e quali mezzi è necessario che tu ti procuri per arrivare dove senti per te importante arrivare?

Quali azioni vuoi e puoi fare? Agire. Con passione e determinazione, senza perdere energia nel pensare a ciò che non va, nel farsi le domande sbagliate.

 

PRIMA DI ADDORMENTARTI LA SERA, CHE DOMANDE TI PONI?

E’ facile che tu ti risvegli stanco se nel calduccio del letto, riproponi alla tua mente tutto ciò che non è andato nella giornata, preoccupandoti…. Pre - occupando la mente (e preoccuparsi significa occupare la mente prima del tempo) di ciò che accadrà domani.

 

La sera io mi chiedo sempre:

  • cosa ho imparato di nuovo
  • cosa ho sbagliato e che insegnamento traggo da questo errore
  • che cosa posso fare domani per essere ancora più incisiva e determinata…

 

La qualità del sonno non dipende necessariamente dal numero di ore che si dormono, dipende molto dagli ultimi pensieri della giornata. La notte funge da cassa di risonanza in cui gli ultimi pensieri prendono forza e producono un forte eco che rimbomba nell’inconscio in tutta la notte.

E allora vale la pena preoccuparsi, o vale la pena orientare il nostro focus e le nostre energie a creare più che a lamentarsi, la maggior parte delle volte per qualcosa che non dipende da noi o che non è controllabile.

 

Ti consiglio di agire, agire con determinazione, trovando nuove vie. Un libro che ti può fornire utili spunti è: "Le armi ella persuasione", di Robert Cialdini. 

 

Buona lettura, e davvero…

“E’ facile pensare così per te, che sei... che hai... che puoi…”

In realtà è così per chi porta con sé la voglia e la determinazione ….

Buona lettura e buoni risultati…

 

Nicoletta Todesco

www.brainup.it

Ultimi Post di questo blog

CONTENUTI CORRELATI:
HOTTEST: