Tieni sempre a mente che la tua decisione di avere successo è più importante di qualsiasi altra cosa Abraham Lincoln
avatar

14/09/2018

Relazione e sinergia tra professionisti: “teste”, non “tasche”

di Domenico SERMIENTO

Partecipare ad eventi crea nuove relazioni e rafforza quelle esistenti. Dal viaggio in treno o in aereo, alla giornata passata assieme: l’evento inizia ancor prima dell’evento stesso…

 

PARTECIPARE Sì O NO? APPROCCIO A 360°

Spesso, per il tramite dei canali social, capita di organizzare con altri professionisti il viaggio verso una manifestazione di settore; professionisti che ti hanno contattato o che tu stesso hai contattato. Un interscambio di vedute parte già da lì: dal valutare se andarci oppure no. 

Il meditare insieme sulle opportunità e sulle convention previste, il fare un confronto con altri eventi e con lo stesso evento dell’anno precedente, ci riporta tutti a fare delle considerazioni. Diciamo pure che l’evento inizia ancor prima dell’evento stesso.

Il viaggio insieme è una occasione per discutere del settore, e con “settore” mi riferisco alla consulenza in genere: abituarsi ad interagire con professionisti di diversi settori può rendere valore aggiunto ai propri clienti. Il “faccio tutto e bene” non esiste.

 

PENSAR SOLO AL DENARO NON RIEMPIE LE TASCHE

C’è chi ancora pensa solo al ritorno economico; ci sono invece professionisti orientati al valore del nostro lavoro, e per “valore” intendo il condividere e supportare gli obiettivi del cliente, valori delle  nostre “teste”, non delle nostre “tasche”.

Il viversi una o più giornate al Salone del Risparmio così come a Consulentia, significa crescere. Ogni occasione che porta a nuovi confronti può tracciare un nuovo percorso, stimolare nuove idee, rafforzare le vecchie, imparare come ci si evolve o come non si vuol essere.

Le convention nelle varie sale, spesso, apportano nuovi modi di approcciare ad argomenti importanti e non sempre ben digeriti dai nostri clienti. Personalmente, preferisco pochi tecnicismi a favore di tanto parlare semplice.

 

UN LAVORO BEN FATTO IMPLICA DEL TEMPO

Il nostro è un bel lavoro, condividere e supportare progetti di vita delle persone e dei loro affetti è un percorso che deve durare nel tempo. Certe scelte vanno ponderate, seguite; non bastano pochi minuti e poi via, avanti il prossimo.

Raccolgo nuovi spunti da colleghi e case d’investimento, mi trattengo a discutere con vari manager, ai quali mi piace rappresentare la visione delle persone comuni; visione in termini di percezione degli strumenti finanziari e del loro funzionamento.

Alla fine, si ritorna a casa con un bagaglio senza dubbio più ingombrante e magari sgombro da certi virtuosismi, che in tanti son bravi ad esprimere solo a parole o sui social. Peggio ancora, quelli che tanto scrivono, ma poi non si confrontano, evitando la partecipazione ad occasioni che favoriscono strette di mano, crescita personale e professionale. Anche questo è incontrarsi agli eventi: scoprirsi. 

 

 

Ultimi Post di questo blog

CONTENUTI CORRELATI:
  • La prima arma del tuo business? L’educazione finanziaria altrui
    28/03/2018 La prima arma del tuo business? L’educazione finanziaria altrui Il punto di vista dell’Educazione Finanziaria è mettersi dalla parte del risparmiatore, avere chiaro il perché l’Educatore può creare beneficio al Cliente e migliorare lo sviluppo qualitativo della...
  • Social media per creare, non per distruggere
    28/03/2018 Social media per creare, non per distruggere Cosa occorre fare e non fare sui social media durante un evento pubblico? La partecipazione ad un evento può essere un’importante occasione di personal branding per qualunque professionista, sia in...
  • Amarsi un po’… per innocenti evasioni
    28/03/2018 Amarsi un po’… per innocenti evasioni Se tu hai una mela e io ho una mela e ci scambiamo le nostre mele allora tu ed io avremo ancora una mela a testa. Ma se tu hai un’idea e io ho un’idea e ci scambiamo queste idee allora ciascuno di ...
HOTTEST:
  • Nano.jpg
    15/02/2019 "Nanismo" 5 motivi per cui ne soffrono i consulenti finanziari Buona parte dei clienti che oggi si avvale di un consulente finanziario, ne ha almeno un altro che si prende cura del proprio patrimonio. E proprio questo è uno dei motivi, spiega Florentino, della mancata crescita del settore: insistere sulla stessa clientela. Ma come mai l’85% del mercato continua ad essere legato a doppio filo alla banca tradizionale e, soprattutto, di chi è la responsabilità di tale risultato? La professione soffre di "nanismo"?
    2
  • DI CAPRIO.jpg
    30/01/2019 Ma il consulente finanziario, cosa fa? Sei sicuro che i tuoi clienti sappiano che cosa fa un Consulente finanziario? Probabilmente, se lo chiedessi a ciascuno di essi, rimarresti sorpreso delle differenti risposte e definizioni che riceveresti come risposta. Florentino non si limita ad indicare cosa fanno, nella pratica, i CF, ma suggerisce anche cosa dovrebbero fare, specie alla luce di un possibile "attacco" da parte dei robot-advisor...
    2
  • Fuoriclasse.jpg
    23/01/2019 5 step per diventare un fuoriclasse della consulenza finanziaria Talento, grinta, voglia di migliorarsi. Sono qualità che accomunano i grandi di ogni professione, dal chirurgo al calciatore. Ma quali sono i passi da compiere per puntare all'eccellenza della consulenza finanziaria? "Semplice", basta rigorosamente il percorso in 5 step che ti consentirà di diventare un vero Imprendipromotore, un Consulente finanziario d’eccellenza.
    2